CASTAGNO

castagno

Il Castagno è un legno di media durezza, dotato di tessitura larga con fibre diritte o a spirale, ha un bel tono di colore giallo chiaro tendente, appunto, al castano con macchie più scure dovute alla presenza di tannino. Il legno di Castagno presenta gradevoli venature apprezzabili, specie nelle tavole per parquet di dimensioni maggiori.
Il legno di Castagno è poco sensibile alle variazioni di umidità e di temperatura, è stato molto usato per la costruzione di travi, tavoli, mobili ed infissi ed ovviamente meravigliosi pavimenti in legno.
Il legno e la corteccia del Castagno sono ricchi di tannino che ha azione protettiva nei confronti dei tarli e tende a ridurre i danni dovuti all’azione del tempo. Il Castagno comune, di origine euroasiatica e nordafricana, è molto diffuso in Italia.
Il legno di Castagno ha un colore giallo chiaro con tendenza al castano, dotato di una tessitura larga con fibre diritte o, a volte a spirale, presenta piacevoli venature simili a quelle del legno di Rovere e dell’Olmo, ma è un legno relativamente costoso e, proprio per una questione di costo, spesso gli viene preferito il Rovere o l’Olmo nell’uso comune. Una buona lucidatura conferisce al legno di Castagno una assai pregevole resa estetica.

CARATTERISTICHE DELL’ALBERO

Nome Scientifico: Castanea sativa
Famiglia: Fagaceae
Nome Unificato: Castagno
Areale di crescita: Cresce prevalentemente nelle zone pedemontane e montane di tutta l’Europa